Skip to content

Chernobyl: un milione di morti quando fa finalmente la verità?

Posted in Articles

ha denunciato l’etichetta sanitaria rilasciata all’energia nucleare da chi!
per 25 anni, grazie ad un nascondiglio organizzato nell’alto posto e coordinato su scala internazionale, il Nucleare della lobby Ha l’umanità di una fonte unica e cruciale di informazioni scientifiche sul più grave incidente industriale della storia. Questa operazione di occultamento è stata coordinata dall’Agenzia internazionale dell’energia atomica (AIEA), portavoce dell’istituto nucleare, grazie alla sua capacità di diffondere e imporre contro-verità pseudo-scientifiche. È oltraggioso che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’agenzia delle Nazioni Unite a cui il popolo del mondo si rivolge a questioni sanitarie, subordinate all’AIEA per quanto riguarda le relazioni tra radiazioni ionizzanti e salute, partecipa a questa operazione.
Questo nuovo libro mette a disposizione una grande quantità di dati da studi indipendenti effettuati in paesi colpiti, dati unici e preziosi ignorati dall’istituzione internazionale della salute. Per le autorità pro-nucleari, è una sfida importante, soprattutto perché le strategie comunemente utilizzate per screditare studi indipendenti su Chernobyl saranno inoperativi. Il libro è pubblicato dalla New York Academy of Sciences; Non sarà facile per la lobby nucleare spazzare una pubblicazione da un’istituzione come eminente. Questa sintesi completa delle vere dimensioni del disastro evidenzia l’insufficienza scandalosa dell’attuale aiuto internazionale alle popolazioni colpite. D’altra parte, dimostra, ancora una volta, che nessuna politica energetica responsabile può includere energia nucleare.
AIEA: Agenzia delle Nazioni Unite o Abby Military-Industrial?
Gli statuti dell’AIEA specificano che il suo obiettivo è ” affrettarsi e aumentare il contributo dell’energia atomica alla pace, alla salute e alla prosperità in tutto il mondo “. È, infatti, una lobby commerciale, che lavora in mano al servizio degli interessi militari. L’AIEA non ha né competenza né mandato nel settore della salute pubblica e non dovrebbero svolgere alcun ruolo nella ricerca o nello sviluppo di una politica sanitaria pubblica.
L’accordo firmato nel 1959 da chi e l’AIEA è la principale fonte di disinformazione con riguardo alle conseguenze sulla salute delle attività nucleari, compreso il disastro di Chernobyl. La ricerca su chi la radioattività dalla prospettiva della sanità pubblica deve essere approvata dall’AIEA e che non può assumere alcuna iniziativa nel campo nucleare senza il previo accordo dell’AIEA. er il suo silenzio e le bugie, l’Organizzazione mondiale della sanità è stata complice per anni di un vero crimine scientifico e, in particolare, non-assistenza alle persone in pericolo. L'”Etichetta sanitaria” che che emette l’industria nucleare rappresenta il principale ostacolo nella lotta per la verità sulle vere conseguenze sanitarie delle attività di Chernobyl e nucleare in generale.
La pseudo-scienza della lobby nucleare
Lobby nucleare ha prodotto e ha mantenuto una facciata fuorviante del rispetto, grave, autorevole, ed è responsabile per abbracciare la dimensione colossale. I governi, le autorità nazionali e internazionali, le istituzioni accademiche e di ricerca e le Nazioni Unite sono tutte coinvolte.
Il dibattito sul nucleare nucleare in generale, e Chernobyl in particolare, è stato distorto per molto tempo dalla pseudo-scienza della hall nucleare, i cui difetti vanno dal flagrante e grottesco al sottile e falso. Tra i processi utilizzati: falsificazione e rimozione dei dati, della censura della ricerca, degli attacchi contro i ricercatori indipendenti e le loro istituzioni, l’esclusione di qualsiasi studio pubblicato in un linguaggio slave, esclusione di domini scientifici intere quali gli effetti sulla salute dell’irradiazione interna cronica e interna, a basso Dose, esclusione di qualsiasi malattia eccetto il cancro, le manipolazioni dei dati, e infine prese in considerazione solo tre gruppi specifici nei tre paesi più colpiti nonostante la natura generale del disastro e il fatto che il 57% della contaminazione cadde all’URSSR.
Solo un reattore nucleare è in grado di contaminare pericolosamente l’intera terra la nuvola radioattiva di Chernobyl ha realizzato almeno il doppio della terra della Terra ad un’altitudine compresa tra 1500 e 10000 metri, lasciando la sua traccia principalmente nell’emisfero settentrionale. La maggior parte dei radionuclidi (fino al 57%) sono diminuiti in paesi al di fuori dell’URSSR.Sebbene sia sempre discusso sulla quantità esatta di radionuclidi rilasciati, è chiaro che c’erano diverse centinaia di volte la quantità rilasciata a Hiroshima e Nagasaki. Nei tredici paesi europei, oltre il 50% del territorio sono stati contaminati da radionuclidi e in otto altri, il 30% del territorio.
Valutazione ufficiale: una riduzione della minimizzazione dei problemi di salute nella valutazione ufficiale dei problemi di Salute (morbilità e mortalità) nelle regioni interessate da Chernobyl differisce da un fattore di 100 o anche 1000, rispetto alle valutazioni di vari ricercatori indipendenti. Queste enormi differenze – oltre i soliti margini scientifici di incertezza – costituiscono un’inchiesta indipendente, trasparente e responsabile da parte dei cittadini. Le lacune riflettono perfettamente la fonte della “scienza”, sia che sia emanata dall’istituto nucleare (comprese le istituzioni accademiche e la ricerca controlli IT), o ricercatori indipendenti di interessi industriali e militari.> Per citare uno degli esempi più ovvi, tra 600.000 esempi e 800.000 “liquidatori” hanno partecipato al lavoro di decontaminazione. Molti hanno ricevuto, spesso senza protezione, la paura di una minuscola radiazione e particelle fortemente caricate con isotopi di uranio. Nel 2005 che, l’AIEA e il SOTP hanno sempre annunciato una valutazione di cinquanta morti mentre il principale ufficiale medico della Federazione Russa ha riferito nel 2001 che il 10% dei suoi 184.000 “liquidatori” erano già morti. L’Ucraina ha fornito figure simili.
Le dimensioni reali delle conseguenze sanitarie di Chernobyl
Le conclusioni generali possono essere riassunte come segue: migliaia di studi indipendenti in Ucraina, Bielorussia e nella Federazione Russa e in molti altri paesi contaminati, con Vari gradi, di Chernobyl Radionuclides hanno stabilito che vi è stato un aumento significativo di tutti i tipi di cancro, malattie respiratorie, malattie cardiovascolari, gastrointestinali, genitori. Urinari, endocrino, immune, nei sistemi linfatici e nervosi, in prenatale, perinatale e infantile mortalità, abortioni spontanei, malformazioni e anomalie genetiche, disturbi o ritardi nello sviluppo mentale, malattie neuropsicologiche e cecità.> Questi non riguardano aumenti trascurabili, a pochi percento come rivendicato dal Forum di Chernobyl, e non possono non essere spazzato via. Le tariffe di determinate malattie sono raddoppiate, triplicate, quadruplicate e più a volte. La frequenza dei tumori è aumentata del 40% in Bielorussia tra il 1990 e il 2000. La salute dei bambini continua a deteriorarsi, anche ovviamente quella dei bambini nati dall’incidente, i genitori che hanno subito contaminazione radioattiva.

Il New York Academy of Sciences è il campione della scienza indipendente e la scienza dei cittadini nel servizio del pubblico ha svolto un ruolo fondamentale nell’inveiling occultamento nell’alto luogo e criminalità; L’esempio di Francia è esemplare a questo proposito. La commissione indipendente di ricerca e informazione sulla radioattività (CRIIRAD) è diventata de facto l’Autorità nazionale francese sull’inquinamento radioattivo che viene spesso utilizzato come testimone esperto per questioni nucleari e anche a intraprendere valutazioni e consulenti di altri paesi.
Posa il i maggiori rischi per la popolazione consentendo un piccolo numero di nazioni e il loro consorzio (da poche migliaia di persone al massimo), non solo per definire la politica pubblica, ma, molto più pericolosamente, per determinare la base fattuale stessa che viene utilizzata per la formulazione di Questa politica, grazie al controllo della ricerca e alla diffusione dei “Risultati” dell’AIEA e poi, da chi.
La pubblicazione di una raccolta di dati completa e aggiornata da Chernobyl, dai ricercatori indipendenti, Dalla New York Academy of Sciences invia un segnale forte alle nostre autorità nazionali e internazionali: La credibilità dello stabilimento nucleare pseudo-scienza è ridotta come la pelle del dolore.

1: “Chernobyl: conseguenze della catastrofe per le persone e l’ambiente”. A. Yablokov, V. Nesterenko, e A. Nesterenko, annali della New York Academy of Sciences, Vol. 1181, Wiley Blackwell, Dicembre 2009. Edizione francese in preparazione
2: Comunicato stampa del 5 settembre 2005. I numeri si riferiscono solo alla Bielorussia, all’Ucraina e alla Russia.

Partecipa al Vigry d’Ippocrate organizzato da IndependentHho a Ginevra – Quinto anno!
Il collettivo IndependentWHO richiede l’indipendenza dell’Organizzazione mondiale della sanità per le radiazioni ionizzanti e sanitarie e richiede la revisione dell’accordo del 1959 con l’AIEA, che impedisce chi. adempiere al suo mandato costituzionale come “Direttore e coordinatore della salute internazionale Azione”. Per più di quattro anni, ogni giorno lavorativo dalle 8h alle 18h, le voci di Independentwho continuano una protesta permanente dinanzi al quartier generale di chi a Ginevra.
richiedono l’indipendenza di chi e l’indipendenza della ricerca scientifica!
Contatto: Paul.roullaud free.fr – Per maggiori informazioni: www.indendentho.info
Supporto Belram: Un Istituto Scientifico per la protezione dei bambini affetti da Chernobyl
Belram è l’unico istituto di protezione dalle radiazioni indipendenti che opera nelle aree contaminate. Fornisce un aiuto efficace e scientificamente consolidato: oltre alle informazioni adattate, rende migliaia di misure di radioattività corporea ogni mese e distribuisce pillole di mele pectina, un prodotto che accelera la rimozione di radionuclidi del corpo, evitando così danni interni irreversibili.
Belram rappresenta una fonte unica di informazioni scientifiche sulla realtà radiologica in Bielorussia. Ecco perché irrita la lobby nucleare, che continua a lavorare sulla sua scomparsa. La sua esistenza e la continuazione delle sue attività dipendono interamente dal sostegno finanziario del pubblico. L’Associazione Children’s Chernobyl Bielorussia (Etb) è il canale autorizzato per le donazioni in Belram.
https://enfants-tchernobyl-belarus.org

Alison Katz
Estratto di testo da “Conseguenza sanitaria di Chernobyl “:” La New York Academy of Science pubblica un antidoto alla pseudo scienza dello stabilimento nucleare “. International Journal of Health Services, Volume 40, Numero 4, 2010, da Alison Rosamund Katz.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *