Skip to content

Come Charlie Chaplin è stato espulso dagli Stati Uniti

Posted in Articles

Per 50 anni, Charlie Chaplin è messo sotto l’ascolto, il suo esame di vita privata, I suoi conti spogliati, i suoi film analizzati fino ai più piccoli dettagli dell’FBI, persuaso che questo straniero che ha fatto una fortuna in America mantiene simpatie comuniste. Alla fine di 50 anni di una piattaforma ossessiva, la cartella Chaplin comprende 2.000 pagine. Il primo memo risale al 1922 e all’ultima valutazione del 1978, un anno dopo la sua morte.

Un uomo in particolare è convinto che Chaplin sia pericoloso per gli Stati Uniti: J. Edgar Hoover, direttore dell’FBI per 48 anni, razzista, sessista, omofobico ma particolarmente visceralmente anticommunista. Il duello tra l’avvocato e l’artista si trova nell’immagine delle correnti ideologiche che poi strappano gli Stati Uniti. Ma iniziamo con l’inizio.

>> per ascoltare, il primo episodio della storia vivente dedicata a miglia Vive di Charlie Chaplin, e in particolare la sua assenza di sensazione patriottica:

Charlie Chaplin in "tempi moderni"."Les temps modernes".

history vivente – pubblicato aprile 29, 2019

Quando Charlie Chaplin arriva in California, nel 1910, Hollywood è ancora solo un gruppo di piccole società artigianali. Rapidamente, inventa il carattere di Charlot, e altrettanto velocemente, richiede i suoi film stesso. Successo! Quattro anni dopo, Chaplin è a capo di una considerevole fortuna. Nel 1917, dopo aver imposto la figura del Vagabondo come portavoce per i deboli, i migranti, i disoccupati, gli operai sfruttati, l’attore crea la propria casa di produzione. È già stato incolpato di non volere la nazionalità americana mentre era sul suo terreno che ha costruito la sua fama.

Asciugatura e prime sospetti e primi sospetti

Dopo il primo mondo di guerra, Hollywood diventa il mondo Centro del cinema. Per contrastare il potere delle major, Chaplin sale con Griffith e Mary Pickford una rete di distribuzione, “United Artists”. È totalmente indipendente mentre Washington è preoccupato per la diffusione delle idee bolscevian e la casa più inclinata per accoglierli: Hollywood.

Chaplin che ha appena compiuto “la corsa all’oro” – il più grande successo dal cinema silenzioso è nel collimatore, ma è per una questione di morale che avrà diritto alla sua prima carta FBI: il suo matrimonio nel 1918 con Mildred Harris, una ragazza di 16 anni che ha messo incinta, il cui bambino morirà tre giorni dopo la nascita.

In Gold Rush (1925), le suole delle scarpe stavano limorosa. Mentre Chaplin moltiplicava le catture, conosceva problemi intestinali.'or" (1925), les semelles des chaussures étaient en réglisse. Comme Chaplin multipliait les prises, il connut des problèmes intestinaux.

in “The Gold Rush” (1925), le suole delle scarpe erano in liquirizia. Mentre Chaplin moltiplica le catture, conosceva problemi intestinali.

La coppia divorzio nel 1920 e la causa di Attacco Mildred Chaplin per la depravazione sessuale e la crudeltà. Proprio come la sua seconda moglie e la sua madre dei suoi due primi figli, Lita Grey, che lo accusa con infedeltà e violenza. Chaplin deve pagare un milione di dollari al divorzio. Il loro processo fa uno di tutti i giornali e diverse legate di famiglie chiamano il boicottaggio dei film di Chaplin.

Allo stesso tempo viene creato i produttori di immagini e i distributori dell’America (MPPDA) che, sotto pressione, sviluppa a Codice di buona condotta la cui prima misura è l’obbligo di fornire un certificato di buona moralità per chiunque sia visualizzato sullo schermo. È lo stesso mppda che sarà all’origine del codice dei hays, un sistema auto-censurato che proibisce di fare o mostrare alcune cose sullo schermo, come per incretare il crimine o l’adulterio, prendere in giro la religione.

>> Un ascolto, il quarto episodio della storia vivente ha dedicato Charlie Chaplil, e più in particolare per il J. Edgar Hoover:

John Edgar Hoover, nato il 1 ° gennaio 1895 e morto il 2 maggio 1972 a Washington DC, è stato il primo direttore dell'Ufficio federale dell'inchiesta (FBI) di maggio 10, 1924 alla sua morte, per quarantotto anni.

history vivente – pubblicato il 02 maggio 2019

Ma come Chaplin è totalmente indipendente, sfugge al regole imposte da major ai suoi artisti. Questo rende solo più pericoloso per l’FBI e il suo capo J. Edgar Hoover che caccia la Chaplin una crociata personale. “Tempi moderni” nel 1936, una grave critica del capitalismo disumano, in particolare Agace i politici e le lobby conservatrici, ma il film piace al pubblico e i conti del regista sono irreprendibili: non vi è alcuna indicazione che contribuisca alla causa comunista.

Se nega di essere comunista, Chaplin non ha meno pareri che colpiscono il patriottismo americano, come il monologo finale, l’umanista e il pacifista, “dittatore” (1940).

>> per guardare il monologo del “dittatore” che esprime le idee politiche di Chaplin: vedere più

Grazie Tu, compagni

con alcuni altri, tra cui Orson Welles e lo scrittore perla Buck, premio Nobel Letteratura nel 1938, Charlie Chaplin pensa che la Russia dovrebbe essere sollevata nella sua lotta contro il nazismo, aprendo una seconda fronte. Diventa anche esplicito nel 1941. Chiamato per sostituire l’Ambasciatore degli Stati Uniti nell’URSS in un incontro organizzato dal Comitato di sostegno all’american Guerra Guerra in Russia, Chaplin chiede 10.000 simpatizzanti di un vibrante “compagno”. Sta tutto il Congresso, e persino il presidente Roosevelt, che aveva difeso la politica del nuovo affare. Ma non è ancora abbastanza per renderlo un Pariae e Hoover Fulmine non per essere in grado di pizzicare questo “sporco piccolo donatore inglese di lezioni” che ha arricchito negli Stati Uniti.

>> per ascoltare, l’episodio di “Storia vivente” dedicata al cappellino distaccato con l’FBI e i servizi segreti:

FBI: la cartella Chaplin

history living – pubblicato il 03 maggio 2019

distruggi la sua immagine

non riuscita a trovare prove del suo “antailismo”, l’FBI si sforza di sporcare la reputazione della stella, in particolare sfruttando la relazione che lo si oppone all’attrice Joan Barry con il quale ha mantenuto una relazione intermittente. Il pezzo in file è un Bill Hotel. La giovane donna, incoraggiata dall’FBI, inizia una procedura di riconoscimento di paternità nel luogo del suo ex amante. Anche se il bambino non è da lui – i test confermano – Chaplin è costretto dai tribunali da pagare a questo bambino il cui padre non è un supporto per figli fino alla sua maggioranza.

trasmesso dalla scandalo, l’FBI Sfrutta questo caso, anche per accusare Chaplin per aver violato il Mann Act che proibisce “il trasporto di donne da uno stato all’altro per scopi sessuali”. È assurdo, Chaplin è riconosciuto ma il danno dell’immagine è coerente.

Visto senza ritorno

perseguitato dal supporto, monitorato dall’FBI, incorniciato da MPPDA, Chaplin è stanco. Abanda il compagno rivestito di Charlot per indossare la giacca di “Monsieur Verdoux” (1947) una tragi-commedia vagamente ispirata ispirata ai crimini di Landru sullo sfondo della grande depressione. È in questa commedia nera che il personaggio, denunciando l’ipocrisia che è una vittima, dice: “Se uccidi una persona, siamo un assassino; se uccideremo un milione, siamo un eroe”.

>> per guardare, il rimorchio di “Monsieur Verdoux”, Commedia nera ispirata ai reati di Landru: Vedi altro

Nel clima di Espionite e Guerra Fredda che prevale, il film è un fallimento commerciale. Chaplin non piace tanto quanto Charlot. Nel 1947, l’FBI lancia un’indagine ufficiale contro di essa, e alcuni richiedono la sua espulsione. Nel 1952, quando presenta a Londra il suo film più autobiografico, “gli incendi della rampa”, il suo sorriso è teso. Charlie Chaplin ha appena appreso la cancellazione del suo visto dall’avvocato generale degli Stati Uniti, James McGranery.

che torno o meno in questo paese triste ha avuto poca importanza per me. Mi sarebbe piaciuto dire loro che prima sarei sbarazzato di questa atmosfera di odio, meglio sarei, che ero stanco degli insulti e dell’arroganza morale dell’America.

La sua popolarità negli Stati Uniti è senza precedenti. Sarà necessario attendere fino agli anni ’60 in modo che i suoi film troverebbero il ringraziamento agli occhi del pubblico e del 1972 per Hollywood per essere perdonato predisposto un Oscar d’onore. La standing ovation dura dodici minuti, è la più lunga della storia dell’Accademia. Chaplin non aveva calpestato il terreno americano per 21 anni.

Marie-Claude Martin

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *