Skip to content

Componenti del grano del caffè – I coltivatori di caffè associati al caffè per un settore economico presso il

Posted in Articles

oggi ha studiato, il caffè ha rivelato la stragrande maggioranza dei suoi segreti chimici. Pertanto, è noto composto da molti principi chimici, molecole e altri costituenti, incluso quanto segue:

L’acqua:
è presente in una quantità significativa nel caffè verde dove oscilla intorno al 10% (6-12%). La tostatura abbassa questo tasso a meno dell’1%, ma il caffè viene quindi carica dall’umidità catturando quello dell’aria ambientale, senza superare il 5% che la legge impone.

idrati. Carboner:
Sono presenti al 30%. Si distingue nel caffè con polisaccaridi (solubile e insolubile) zuccheri (arabinosi, fruttosio, glucosio, saccosio). Quest’ultimo si trasformò durante la torrefazione. Il caffè Marc è essenzialmente polisaccaridi insolubili.

Sostanze grasse:
Con trigliceride e diterpene In mente, i corpi grassi occupano un posto pesante nei chicchi di caffè (dal 12 al 20%). Sono all’origine della raffinata acidità che si stima che migliora la qualità dei caffè. Questa acidità è più alta nei cereali di Arabica che nei cereali di Robusta (specie CAFEA CANEPHORA in generale). D’altra parte, gli arabi coltivati nelle alture hanno una maggiore acidità di quelli delle pianure, che spiega la ricchezza delle colture degli altopiani. Infine, la torrefazione modifica questa acidità in modo non lineare: al primo posto aumenta per diminuire rapidamente quando la temperatura supera i 200 ° C.

Proteine:
Entrano per il 10% nella composizione del caffè, E vedere il loro contenuto diminuire durante la torrefazione.

Gli alcaloidi:
Ci sono diversi alcaloidi nel caffè, la leggendaria caffeina ma anche acido nicotinico, trigonellino, teofillina e teobromina. La caffeina si trova in altre piante come il tè, il guaranà, il compagno, i dadi della cola. Lei è molto vicina al theine. Inodore e incolore, la caffeina è anche solubile in acqua e varia poco durante la torrefazione.

trigonelline:
Questo composto di azoto, presente a 0,2 all’1%, viene trasformato per metà in acido nicotinico durante la torrefazione. Quest’ultimo, che rappresenta circa lo 0,02% del caffè arrostito, è assimilato sotto forma di vitamina B.

minerali:
Il caffè contiene molti minerali con il potassio (1%), quindi calcio, magnesio, fosforo (fosfato) e solfato solforato, così tanti altri minerali nello stato delle tracce.

Le sostanze aromatiche:
rappresentano meno dell’1% della composizione del grano arrosto e appaiono solo durante la tostatura di I cereali integrali sottoposti ad alta pressione (stimati a circa 25 bar). Separato in due categorie (componenti aromatici volatili e componenti aromatici non volatili), sono stati stimati a 70 più di 70 anni fa. Sappiamo dieci volte di più oggi. Tuttavia, siamo ancora lontani dalla comprensione complessiva dei fenomeni che spiegano il deterioramento della qualità del caffè nei giorni successivi alla sua tostatura.

> IN Lo stesso argomento:

  • ecologia del caffè tree
  • raccolto
  • trasformazione
  • Arrosto
  • Caffè – Qualità
  • Degustazione
  • Esempio di una classificazione, Blue Mountain
  • Caffè del vocabolario
  • alcuni ottimi caffè crudo
  • Il caffè globale Mercato

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *