Skip to content

Genoma del cancro: la mappa più accurata fino ad oggi

Posted in Articles

Un team internazionale compresi i ricercatori di McGill University ha appena messo l’ultima mano in studio più dettagliata fino ad oggi su tutti i genomi di cancro. La nostra comprensione del cancro è considerevolmente specificata e vengono disegnate nuove viali diagnostiche e di trattamento.

Lo studio di PCAWG (analisi del Pan-Cancro del progetto Genomes intero, meglio conosciuto come il nome “Pan-Cancer Project”) è stato condotto Con la partnership ICGC / TCGA, riunendo più di 1.300 scienziati e medici di 37 paesi. Questo team ha analizzato oltre 2.600 genomi corrispondenti a 38 tipi di tumori e quindi costituivano un megabase di dati genomici su tumori primitivi. Successivamente, 16 gruppi di lavoro focalizzati su più aspetti del verificarsi, progressione, progressione e classificazione del cancro.

Gli studi precedenti indossavano davanti alla parte della proteina della codifica del genoma o dell’1% del genoma: è Un po ‘come la striscia costiera di un continente. Il team di PCAWG, si è svolto nel resto del genoma, in particolare nelle regioni della prima importanza in grado di attivare e disabilitare i geni: qui, non trasciniamo solo la costa, ma definiamo l’intera mappa del continente.

Condivisione di un corpus per la ricerca della genomica del cancro

Grazie allo studio di PCAWG, ora abbiamo un corpus completo per la ricerca di Genomics Cancer: dati di sequenziamento del genoma, software di analisi del genoma del cancro e più siti web interattivi che esplorano i dati di studio da tutte le loro cuciture.

Il team di questo studio ha perfezionato l’analisi dei genomi di cancro utilizzando metodi innovativi, incluso il cloud, e quindi applicarli al suo vasto set di dati, ha scoperto sulla biologia del cancro e confermata importante risultati di studi precedenti. Ecco cosa emerge dai 23 articoli recentemente pubblicati a NatureNet Le sue riviste affiliate:

  • di estrema complessità, il genoma del cancro non costituisce un numero limitato, accessibile alla conoscenza. Dall’intera sequenza del genoma e da una serie di strumenti di analisi, non possiamo solo caratterizzare ogni modifica genetica relativa al cancro e tutti i processi che hanno portato a questa mutazione, ma determinano anche l’ordine di verificarsi di grandi eventi dell’esistenza del cancro.
  • I ricercatori avranno presto elencato tutti i percorsi biologici in gioco nel cancro e avranno un ritratto più completo del loro ruolo nel genoma. Hanno osservato una mutazione causale in quasi tutti i tumori analizzati e osservavano l’enorme diversità dei processi mutageni, che possono passare da un semplice cambiamento di lettere del DNA alla riorganizzazione di interi cromosomi. Infine, hanno identificato molte regioni del genoma che governano l’attivazione e l’inattivazione dei geni e sarebbero la sede delle mutazioni cancerogeniche.

  • Grazie a un metodo innovativo di “incontri radiocarburi “I ricercatori hanno scoperto che era possibile rilevare i cambiamenti che si verificano anni, a volte anche decenni, prima dell’aspetto di un tumore. Ciò apre, almeno in teoria, interessanti prospettive per il primo rilevamento del cancro.
  • Possiamo determinare con precisione quale tipo di tumore stiamo a che fare con la genetica dei cambiamenti osservati nel genoma. Questa informazione potrebbe essere utile per la diagnosi – quando i soliti test clinici non rivelano nulla di tumore – e per il possibile adattamento del trattamento al tipo di tumore in questione.

“Noi siamo Qui di fronte al frutto di dozzine di anni di collaborazione e condivisione dei dati … ma data la recente entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati dell’Europa, è ancora possibile mappare il cancro? I pazienti oggi e domani sono ora Protetto ai loro corpi di difesa? Sono stati suonando il Gras dell’accesso senza ostacoli alle risorse scientifiche? Il mondo dovrà dare un codice di condotta internazionale per contrastare questi possibili ostacoli alla mappatura delle malattie che devono solo fare questo tipo di convegni ” ha detto pre-Bartha Maria Knoppers, direttore dell’Università di McGill e Centro Policy e coautore dello studio.

Per ulteriori informazioni In questo studio, consultare la rivista Nature.

Ulteriori informazioni

ICGC – Consorzio del genoma del cancro internazionale (https://icgc.org/)

TCGA – The Cancer Genome Atlas ( https://www.cancer.gov/about-nci/organization/ccg/research/structural-genomics/tcga)

PCAWG – Analisi Pan-Cancro di Genomi interi (DCC.IngC.org/Pacawg)

UCSC – University California a Santa Cruz (pcawg.xenahubs.net)

expression atlas (www.ebi.ac.uk/gxa/home)

pcawg-scout (pcawscout.bsc. ES)

Chromothraipsis Explorer (Compbio.Med.Harvard.edu/chroMothrippsis)

McGill University

Fondata nel 1821 a Montreal, Québec, L McGill University è classificato prima del canadese Università che offrono programmi medici e dodici. Anno dopo anno, è tra le migliori università in Canada e in tutto il mondo. Il rinomato istituto di istruzione superiore in tutto il mondo, l’Università di McGill esercita attività di ricerca in due campus, 11 facoltà e 13 scuole professionali; Ha 300 curricula e oltre 40.000 studenti, inclusi più di 10.200 a laureati. Accoglie con favore gli studenti da oltre 150 paesi, i suoi 12.800 studenti internazionali che rappresentano il 31% della sua popolazione studentesca. Oltre la metà degli studenti dell’Università di McGill ha una lingua madre diversa dall’inglese, e circa il 19% sono francofoni.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *