Skip to content

Il campo militare Caccia del campo Mourmelon

Posted in Articles

Captain Garnier, sei presidente della compagnia di caccia militare al Mourmelon Camp, puoi presentare la SCMM?
La società di caccia militare è esistita dal 1870. Associazione legge 1901 Dal 16 luglio 1923, la SCMM è governata da un’istruzione ministeriale dell’aprile 2010, come tutti gli altri campi nazionali. Statuti e regolamenti interni Completano i testi dei riferimenti in dettaglio. Ogni secolo, una circolare stabilisce le regole operative per la prossima stagione in conformità con i decreti prefetturabili. Lo SCMM è composto da 160 membri, militari, stato in pensione e civili, divisi in 3/3.

Per il personale civile, la priorità è data ai residenti e agli agricoltori. Lo sforzo è focalizzato sull’adesione dei giovani cacciatori. Azienda di caccia militare aperta a tutti, condizioni del collegamento del personale e del collegamento della nazione armata nella Garrison de Mourmelon, è dalla sua gestione rigorosa e competente, dalla dinamica dei suoi volontari, spesso citata come esempio. Composto da cacciatori responsabili, c’è una caccia di alta qualità. Le “qualità” necessarie per integrarle sono principalmente focalizzate sulla partecipazione attiva, su una disciplina intellettuale e il desiderio di condividere.

Il bilancio della compagnia di caccia è di circa 230.000 € all’anno. Le ricette principali sono commissioni associative e inviti. Le principali spese sono relative al costo della gestione del grande gioco, del personale, del danno e dell’Aot (autorizzazione temporanea dell’occupazione) su edifici e culture. SCMM è anche 61 km di recinzioni a 3 fili attorno al campo. Le culture sono messe in atto per la raccolta o la deterrenza per un gioco piccolo e grande.

Magazine chassons.com: Olivier, parla un po ‘più di campi?

La caccia è esercitata sui campi Mourmelon e sui Moronvilliers su una superficie totale di 9,832 ettari, affittati da locazione. Terreno tipico della Marna, è composto per la metà dei tenini, i pini di Sylvester e le spine nere e i grandi Savarts Champarts. Povero e poco appetitoso per il grande gioco, debolmente irrigato, è di 300 ettari di raccolti di deterrenza che garantiscono il cibo essenziale di grandi animali.

Essendo situato in un campo militare, la sua modalità di gestione differisce molto da quella di una società di caccia classica?
campi militari sono Naturalmente dedicato all’istruzione e alla preparazione operativa delle nostre forze armate. La manovra e gli scatti delle unità di attraversamento a Cential – 51 ° RI sono priorità. Prima di parlare di caccia e attribuzioni, dobbiamo apprendere i nostri vincoli. Al centro di diversi poli, lo SCMM deve: rispettare la circolazione dipartimentale della gestione cynegetica, in particolare nel raggiungimento degli obiettivi prelievi stabiliti dal prefetto (mini dell’80%) per partecipare attivamente alla diminuzione dei danni in relazione ai louveriers., Applicare il 2010 IM e le diverse convenzioni di Mintef / oncfs, Natura 2000, …

Pianificazione del terreno, spazi o edifici sono oggetto di molto che sono associati al noleggio del campo, infrastruttura, colture di colture. I mezzi finanziari dello Stato che non possono essere impegnati, l’MCS supporta il più grande sforzo finanziario, all’interno della Federazione, la SCM Sedie Il Comitato tecnico locale (CTL) di Mourmelon-Moronvilliers e gestisce il grande gioco su 44.000 ettari. L’obiettivo di gestione è concertato e accettato dagli attori rivierabili locali. La diminuzione dei danni, il rispetto della regolamentazione e le norme di sicurezza nella conduzione delle cacce è il collegamento, la priorità è data alle ops di prepazione e all’istruzione militare.

La pianificazione dei cacce è legata all’utilizzo del campo ed è quindi difficile guidare efficacemente le azioni mirate. Il bruciore dei campi è esponenziale. La manutenzione degli aquadri per la sicurezza, lo sviluppo del territorio, la realizzazione di colture di deterrenza, il monitoraggio degli ERP è tutti vincoli. Questo posto, le regole per l’attribuzione di grandi animali e piccoli giochi sono identici a quelli applicati nell’ambiente civile.

Quali animali puoi cacciare lì, e secondo quali modalità di caccia?
La caccia al piccolo gioco è esercitata, individuale o accompagnata, mercoledì, sabato o domenica, e orologi battuti nella caccia di fronte a te. La grande caccia al gioco si svolge all’approccio o alla ricerca, sparando o l’arco, dal 1 giugno a metà settembre e 20 battuti sono organizzati dalla fine di ottobre a fine febbraio.I principali grandi animali sono cinghiale, cervi e cervi. La pianificazione delle aree di caccia è integrata nella gestione degli spazi di formazione del campo. A differenza delle pratiche abituali, cacciamo le aree a volte attribuite in anticipo 6 mesi, e non in aree occupate da animali.

div2778″> div2778 “> div2778”> >

Il record medio dei campioni per 10 anni è per il grande gioco 15 Cervids, 540 cinghiali e 190 cervi. Per il piccolo gioco, 550 fagiani, 180 corpi, 20 lepri, 300 conigli. Alcune anatre, quaglia, spinta e piccioni vengono prese ogni anno.

Come vedi il futuro della caccia in Francia?
La caccia deve e dovrà rimanere un piacere solitario e collettivo, in Il rispetto per l’etica, la sicurezza, la convivialità, la regolamentazione, l’ambiente, gli altri utenti della natura e la capacità dei territori nella gestione concertata e accettata. La piccola caccia al gioco deve essere la chiave per te. Se i cacciatori sono soli, l’agricoltura intensiva del nord della Francia, legata ai diversi ricostrimenti, alla fine distruggerà tutto. D’altra parte nel sud, è la desertificazione dei comuni o dell’urbanizzazione selvaggia che ha messo un freno nella pratica della caccia. Dobbiamo concentrarci e unirsi allo stesso progetto collettivo, cacciatori, agricoltori, boschi, biologi, chimici, ecologisti, escursionisti e tutti gli utenti intelligenti della natura per salvare i ceppi naturali che rimangono ancora sul nostro terreno.

I Chiamare una mobilitazione generale per salvare le nostre lepri, la pernice e i conigli. È la caccia del piccolo gioco che innesca il giovane cacciatore questa passione. La grande caccia alla caccia in un ambiente aperto non dovrebbe diventare un luogo di macellazione. Deve essere parte di una gestione motivata tenendo conto della capacità, la qualità degli animali cacciati e la condotta dell’azione. Se come tutti dicono, il futuro della caccia attraversa l’appartenenza ai giovani, quindi agisci, educare, forma, anticipa. Non è una questione di lanciare una campagna di comunicazione, scriverla o dirlo, ma invitare i giovani a partecipare, a vibrare e condividere le nostre emozioni.

Qual è il tuo migliore argomento per difenderlo?
per me, il miglior argomento per difendere la caccia, è il competenza e esemplarità dei suoi leader e cacciatori in generale. Comunicare ancora e ancora! Comprendi, sai come fare e sellino, ecco il mio Leitmotiv. Stop presso la sovrappopolazione di grandi animali, fermandosi al campionamento, fermati sulla gestione dell’euro. Dobbiamo scioglierci nel territorio, pur mantenendo tutte le cacce tradizionali provengono dalla costa o dalla montatura, dalla semplice o in legno.

un’ultima parola?
sulla terra militare come altrove, la caccia è un male necessario . Permette una regolazione naturale degli animali e a basso costo per lo Stato, specialmente in questo periodo di crisi … La complementarità delle azioni e dei mezzi deve consentire a tutti, di concorsificare per il bene comune. Gestione concertata per il bene di etica, sicurezza, equilibrio sylvo-agro-cienegetico, efficienza e convivialità deve guidare l’azione dei suoi leader locali e nazionali.

Azienda di caccia mourmelo campo militare
Ufficio di Garrison
51401 Mourmelon Le Grand M.
Olivier Garniee

Telefono: 06 81 24 88 33

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *