Skip to content

Istituto di ricerca e studi su mondi arabi e musulmani

Posted in Articles

Argomenti e metodi

1 Lo studio attuale completa quello di h. Amor Baali poiché riguarda un approccio più completo ai processi di crescita e crescita infantili che vivono in aree urbanizzate. Due coorti di bambini, per un totale di 191 neonati dalla maternità di Ibn Tofaïl a Marrakech, sono stati seguiti dal 1985 al 1987. I criteri di selezione includono nascono a Marrakech, non prematuro, senza malformazioni congenite e di pesare alla nascita tra 2,5 e 4 kg. Questo lavoro consisteva in un follow-up mensile di questi bambini dalla nascita a un anno, alla data dell’anniversario di ± 3 giorni, al dispensario più vicino oa casa. L’esame includeva un questionario sullo stato di salute del Bambino, le modalità di ritiro, lo sviluppo psicomotorio (tenendo la testa, la stazione seduta acquisita, una stazione permanente con supporto, camminata indipendente), completata da un numero di misurazioni come la statura Nella posizione allungata, il peso, il perimetro cranico e il perimetro brachiale. Dei 191 bambini reclutati, la forza lavoro era solo 126 dopo il primo mese e 92 alla fine del primo anno di vita, 48 ragazzi e 44 ragazze.

2 in famiglie. Indagato, uomini (mediana Age 30-39 anni) sono in media 10 anni più anziani delle donne (età mediana 20-29 anni). Le occupazioni dei genitori e il loro livello di istruzione sono divise in base ai tavoli e b. L’intervallo protogeno che separa il matrimonio (età media di 18,6 anni) della prima nascita non supera un anno nel 62% delle donne e supera i 3 anni solo il 7% solo. La fertilità è alta (Tabella 2), questo fenomeno è parzialmente spiegato dalla tenera età del matrimonio.

3sur 356 gravidanze, il 7% degli strati falsi è stato notato e il 3,6% dei decessi. La mortalità intrauterina raggiunge quindi il 10,6%. Sono donne oltre i 30 anni che sono maggiormente colpite (8,3% contro il 4% in meno di 30 anni). Su 30 decessi registrati, il 96% riguarda i bambini sotto i 5 anni di età.

4CE I risultati sono vicini a quelli ottenuti nel 1982 sui 20 dispensari di Marrakech. Di 1.482 decessi registrati, il 94% ha luogo entro i 5 anni di età. La percentuale di strati falsi è del 10%, quella dei decessi del 2,9%, che corrisponde alla mortalità intrauterina del 12,9% (crigner e zarouf, 1987).

tabella 1a professione dei genitori del I neonati della crescita della città di Marrakech, 1985-87

Tabella 1a professione di genitori dei neonati dell'indagine La città di Marrakech, 1985-87

Tabella 1b. Livello di istruzione dei genitori dei neonati del sondaggio sulla crescita della città di Marrakech, 1985-87

Tabella 1b. Livello di istruzione dei genitori della crescita Indagine sulla città di Marrakech, 1985-87

Tabella 2. Fertilità delle donne nella crescita dell’inchiesta e sviluppo della città di Marrakech, 1985-87

Tabella 2. Fertilità delle donne nella crescita dell'inchiesta e sviluppo della città di Marrakech, 1985-87

5 Le case sono organizzate attorno a un cortile su cui si aprono le stanze residenziali. Nella classe svantaggiata, ogni stanza è abitata da una famiglia, il centro della casa è riservato alle attività collettive. L’habitat collettivo nella suddivisione o dell’edificio non è comune; Il 42% delle famiglie investigate è di proprietà della loro casa. Queste case sono per lo più nei quartieri di Sidi Youssef Ben Ali, Ain Yetti e il quartiere industriale. Ogni unità ha una media di 2,3 stanze, ognuna occupata da 2,9 persone. Quasi tutte le abitazioni (94%) sono dotate di elettricità e hanno acqua corrente (89%). Solo il 12% delle famiglie deve cercare acqua a fontane a terra. I distretti di Sidi Youssef Ben Ali, Aïn Yetti, Douar Aokyoud e Mellah sono sottolineati: i servizi igienico-sanitari e le attrezzature in fogna sono difettosi.

Tabella 3. Criteri di classificazione della famiglia in classe media o svantaggiata

Tabella 3. Criteri di classificazione della famiglia in classe media o svantaggiati

6 La professione di genitori e una serie di criteri socioeconomici ha portato a una divisione ragionevolmente Il campione in due gruppi, una classe media e una classe svantaggiata (Tabella 3). Ogni bambino è stato colpito in una delle due classi citate quando la sua famiglia aveva almeno 3 criteri tra i fermi.Testandoli su circa venti famiglie noto, questi criteri si sono dimostrati rilevanti.

Cibo e svezzamento dei bambini Matrackchis

7saux che la produzione di latte e in misura minore è il contenuto in alcuni nutrienti dipende Sulla qualità della dieta della madre (Gunther e StanSerier, 1951, Thomson e Hytten, 1966, Sosa e Col., 1976, Stanfyeld, 1977; Prentice e Col., 1980), è importante per la visione organica del punto che la donna è soggetto a una dieta adattata alle esigenze del bambino.

8 Nella maggior parte delle aziende, le donne allattanti devono seguire determinati requisiti, costituiti da restrizioni e raccomandazioni. Questi requisiti generalmente si riferiscono ai domini simbolici ed empirici (cattivo gusto del latte, più emissioni di sgabelli liquidi). Alcuni di loro sono anche noti ad altre colture. Pertanto, eviteremo che la moglie che sta allattamento al seno non consuma alcune spezie, ravanello, cipolla e aglio, dovrebbero dare il cattivo gusto al latte; D’altra parte, uva, fichi e certe verdure come cavolo, piselli e fagioli verdi dovrebbero causare la diarrea del bambino.

9 invenzione La donna di allattamento deve bere molto latte e Laidges, zuppe d’orzo, grano, mais preparato con olio d’oliva, brodi di carne. Couscous, pasta, frittelle, verdure come lenticchie e fagioli secchi, pesci, alimenti ricchi di proteine e / o calorie, saranno consumati frequentemente per aumentare la produzione di latte.

(AC: età per l’introduzione del primo feed di complemento. AS: Età con svezzamento definitivo.)
FIGURA. 1 età all’introduzione del primo cibo complementare ed età all’ultima svezzamento dei bambini di Marrakech dal livello socio-economico

10 il giorno della consegna, diamo alla giovane madre una grigliata e dolce Galette, mescolato con noci, mandorle e cereali dell’anice, piatto per favorire l’ascesa del latte.

Fig 2 Percentuali che consumarono durante il mese diverso Categorie di farina per età Gruppo

11in la classe media Il regime della donna di infermieristica, composto da verdure, carne, frutta, pesce, sembra abbastanza ricco e diversa. Nella classe svantaggiata, d’altra parte, alcune famiglie hanno una preferenza per una dieta ricca di verdure fresche cotte in salsa. Altre famiglie piuttosto per le verdure secche, fagioli, fagioli, lenticchie, accompagnando le sardine fresche, pesce relativamente economico. In estate, il consumo di verdure secche diminuisce, il regime madre diventa insufficiente.

Modalità di svezzamento del bambino Marrakchi

12un Questionario dettagliato è stato proposto alle donne in modo da conoscere la durata di L’allattamento al seno, la natura della dieta di ogni bambino, oltre all’età sull’introduzione di un nuovo cibo tra i più frequentemente consumati. Le modalità di ritiro (età alla prima introduzione di un prodotto, natura e successione dei cibi presentate) sono importanti non solo dal punto di vista nutrizionale, ma ancora dal punto di vista digestivo (Shahani e Col., 1980) e La resistenza alle infezioni (Lestradet e Desjeux, 1977), perché lo svezzamento dovrebbe seguire la maturità funzionale del bambino.

13a Marrakech, la maggior parte dei bambini viene allattati allattati al seno. L’inizio dello svezzamento è precocemente: 1,4 mesi nella classe media, 1,6 mesi nella classe svantaggiata (figure 1a e B) ed è costituito da latte commerciale, in polvere, o fresca e diluita. Le quantità di latte assegnate al bambino come la proporzione dei bambini la ricezione è più alta nella classe media, specialmente dopo 6 mesi (tabella 4). Allora vieni succo d’arancia, mite miscela del riso miti, biscotti, zuppe di verdure, altri tipi di pennello e alcuni frutti (tavola 5 e tabella 6). Finalmente il bambino riceve pane e prodotti animali. Dal 10 mesi, ha partecipato al pasto family.

14 Lo studio longitudinale del consumo alimentare ha permesso di conoscere l’età alla prima introduzione dei cibi principali.

La bollita ( Figura 2)

15 Le farine commerciali caratterizzano la classe media. Nella classe svantaggiata, sono solo il 10% dei bambini nel menu: sono sostituiti da porrillia preparati a casa, zuppa d’orzo, semolino di grano o mais, presentato dal 3 ° mese all’epoca. Bambino. Spazzole per farina alla griglia, ceci e frutti secchi a terra appaiono episodicamente in entrambi i gruppi.

I cookie

16it sono più spesso torte presenti nel commercio, presentato al bambino dal 2 ° mese nella classe svantaggiata, imbevuta di tè o latte; da 3 mesi in classe media, mescolato con il verbena in una bottiglia.

il riso

17il riso a terra è dato sotto forma di leggero porridge dall’età di 1 mese di età La classe svantaggiata, 2 mesi in classe media.

Tabella 4. Quantità media del latte di mucca consumata al giorno e per figlio secondo il livello socio-economico

Tabella 4. Quantità media del latte vaccino consumata al giorno e per figlio secondo il livello socio-economico

n: numero di bambini per gruppo di età; NC% proporzione di bambini che consumano il latte di mucca.

tabella 5. età per l’introduzione di nuovi alimenti durante lo svezzamento. Bambini Marrakchis, lezioni medi e svantaggiate.

Tabella 5. Età fino all'introduzione di nuovi alimenti durante lo svezzamento. Bambini Marrakchis, lezioni medi e svantaggiate.

La conclusione sulla classe media o svantaggiata è una funzione della% dei figli della classe che consuma il cibo.

Le verdure

18lles sono offerte al bambino dall’età di 3 mesi sotto forma di zuppa leggera. Da 10 mesi, la proporzione di bambini che riceve questa zuppa diminuisce nella classe svantaggiata mentre il bambino coménce per partecipare ai pasti della famiglia e che la sua dieta arricchisce il pane, la salsa e bolliti.

il fratello

19IL rappresenta la base della dieta marocchina. Consuma imbevuto di salsa, tè o olio d’oliva dolce. Spesso, dai primi mesi il bambino riceve per succhiare una miscela di pane leggermente dolce e olio d’oliva, bloccato in una piccola borsa in tessuto.

carne

20 La carne viene introdotta da 5 mesi nella classe media, 8 mesi nella classe svantaggiata. Uno preferibilmente sceglie un pezzo di manzo o pecora senza grasso. I bambini della classe media hanno più accesso alla carne dal 37% di loro lo consumano da 9 mesi, macinato e accompagnato da verdure, contro il 4% solo nella classe svantaggiata. Oltre al suo prezzo elevato, si può presumere che il consumo di carne proibito prima dell’aspetto dei 4 incisivi in alcune tribù berbiere sia fattori esplicativi delle differenze osservate secondo gli ambienti.

il pesce

21 Il pesce fresco viene introdotto da 5 mesi in classe media (pesce bianco, centro commerciale, suola), 6 mesi nella classe svantaggiata (sardine fresche). A 10 mesi, il 38% dei bambini della classe media e solo il 4% della classe svantaggiata consumano pesce bianco; Questo rapporto è invertito per quanto riguarda le sardine, consumata dal 52% dei bambini nella classe svantaggiata e solo dell’11% della classe media. Il consumo di sardine è favorito dal passaggio dei venditori ambulanti nei quartieri poveri, vendendo questo pesce ad un prezzo molto conveniente.

lo yogurt

22 lo yogurt viene introdotto da 1 mese in La classe svantaggiata, 4 mesi nella classe media. Dal 6 mesi, la proporzione dei bambini che consumano yogurt è più elevata in quest’ultimo gruppo.

formaggi

23 Il formaggio è offerto ai bambini da 4 mesi in ciascuna delle due classi. L’acquisto di questo prodotto richiede uno sforzo pecuniario da parte delle madri da cerchi poveri, rispondendo alle consulenza dietetica ricevuta nelle cliniche.

Le uova

24L’avine al primo L’introduzione di uova è di 4 mesi nella classe media, 5 mesi nella classe svantaggiata che, inoltre, consuma meno spesso.

Frutta

25 Frutti offerti ai bambini piccoli di età inferiore a 6 mesi Banane e mele sbucciate, a volte cotte e schiacciate. Evitiamo uva, meloni, angurie, albicocche e fichi, frutti probabilmente causano la diarrea.

tabella 6. Percentuale (%) di bambini che hanno consumato cibi complementari che seguono per 3 mesi di età

Tabella 6. Percentuale (%) di bambini che hanno consumato i seguenti alimenti supplementari per 3 mesi di età

cl m: classe media; CL D: classe svantaggiata.

26 La sveglia finale avviene a 10,6 mesi in media, 9,5 mesi nella classe media, 11,8 mesi nella classe svantaggiata. È un po ‘prima nei ragazzi (11 mesi) che nelle ragazze (11,6 mesi). Alcune madri sperano di ritardare una nuova gravidanza estendendo l’allattamento al seno. Nella classe media, la leggera durata dell’allattamento al seno è parzialmente spiegata dalle attività salariate delle donne.Il periodo critico per il bambino è dopo 9 mesi: con lo svezzamento nutrizionale ed emotivo viene aggiunto l’effetto di malattie infettive e parassitarie.

27iven Algeria, Tabutin (1970) nota una differenza di 3 mesi di età con definitiva Lo svezzamento tra la città (11,3 mesi) e la campagna (14,4 mesi). In Tunisia, Redjeb (1973) ha evidenziato una lunghezza dell’allattamento al seno in cerchi ben off relativi alla classe svantaggiata.

28sur 92 caso di svezzamento definitivo, le madri invocano l’essiccazione della produzione. Latte (24 casi), Una nuova gravidanza e malattia della madre in 4 e 2 casi, un’indicazione medica temporanea controparte in 1 caso. I rimanenti 61 casi non sembrano essere correlati a un particolare motivo.

29sur Le 61 fogne definitive non imposte, la madre ha improvvisamente deciso di interrompere l’allattamento al seno nel 62% dei casi, per ridurre gradualmente la frequenza. Tetics Nel 26% dei casi, l’ultimo 12% non collegato a un particolare motivo. Lo svezzamento progressivo è piuttosto relativo a poche famiglie e giovani madri. L’età con lo svezzamento definitivo varia con il gruppo etnico, le credenze religiose e l’attività dei genitori. Le madri di origine berbera attendono spesso che il loro bambino abbia trafitto i suoi 4 incisivi. Altre donne pensano che lo svezzamento non dovrebbe essere fatto in un mese strano perché il bambino vorrebbe rimanere unico. Le donne che optano per l’allattamento al seno esteso spesso lo fanno in congiunzione con i requisiti del qoran che raccomandano “le madri che vogliono un’allattamento al seno completo per nutrire i loro figli due anni completi”.

30Il svezzamento definitivo rimane un rito. Importante. Tradizionalmente , il seno è con un prodotto tagliente, pepe o di pepe per tenere via il bambino. Il giorno dello svezzamento, distribuiamo a tutti i membri della famiglia riuniti uova dure, mandorle, noci e piselli la griglia. Questo rito significa un’interruzione nel Modalità di potenza del bambino e un passo importante nella sua socializzazione: la relazione madre-figlio svanisce, mentre i rapporti con alcuni membri della famiglia diventano importanti. È come le sorelle e la nonna si prendono cura del bambino svezzato, permettendo al bambino di far fronte all’emotivo Trauma.

31IT Conclusione, in generale. La dieta del bambino Marrakchi è varia e Svezzamento progressivo. La scelta delle madri per quanto riguarda i prodotti proposti, dipende dal loro prezzo, dalla loro disponibilità e dalla loro facilità di preparazione. Presentano successivamente al figlio di prodotti lattiero-caseari, biscotti, riso e verdure, quindi pane e infine Prodotti animali. Le uova e la foce di pollame non vengono assegnate al bambino per ragioni culturali.

32ENTER Classi sociali, c’è una differenza nelle modalità svezzanti. La classe media presenta piuttosto pennelli di consumo commerciale. I porrille preparati a casa, più economici, sono piuttosto scelti dalle madri dei cerchi svantaggiati. Sono serviti a colazione e cena nella maggior parte di queste famiglie la cui dieta sembra essere attenuata nel cibo proteico. La carne e le uova sono sostituite da amido, brillanti e riso. Anche le verdure, i biscotti e i formaggi sono meno spesso consumati in questo gruppo. A Marrakech, lo svezzamento può accentuare problemi nutrizionali, il bambino in evoluzione in un ambiente infettivo e parassitaria vincolante. Inoltre, i dipendenti non possono allattare al seno su richiesta oltre i due mesi di congedo di maternità concessi a loro.

33a Dall’ultimo mese, il bambino inizia a partecipare al pasto familiare. Alcuni piatti sono indigeribili perché troppo piccanti. In entrambe le classi, il riso, i biscotti, i camion bolliti, le zuppe di verdure e persino il latte sono più rari. Lo svezzamento definitivo che avviene a 10,6 mesi accentua la carenza di proteine, soprattutto nella classe svantaggiata. Quindi il periodo che inizia dopo il 9 ° mese deve essere considerato critico per il bambino da un ambiente modesto.

Tabella 7. Proporzione dei bambini (%) avendo fatto un episodio infettivo secondo il socio-economico livello e secondo l’età. Test dello studente

Tabella 7. Percentuale di bambini (%) avendo fatto un episodio infettivo secondo il livello socio-economico e per età. Test dello studente

34au Psychic Aereo, lo svezzamento definitivo sta accadendo in condizioni piuttosto favorevoli. Il bambino che continua a vivere con sua madre è gradualmente rilevato dagli altri membri della famiglia, contrariamente a ciò che accade in alcune società africane in cui lo svezzamento è associato a una brutale separazione della madre.

episodi infettivi e cura infantile

35 Gli episodi infettivi registrati durante il primo anno di vita dei bambini sono diarrea, gastroenterite, otite, congiuntivite, eruzioni cutanee, infezione da tratto superiore respiratoria, costipazione e orale Infezioni. La diagnosi viene eseguita durante una visita medica o in un guaritore o gambi dalla conoscenza empirica della madre. In questo caso è principalmente diarrea, eruzioni cutanee e rinite.

Incidenza di episodi infettivi

secondo il livello socio-economico

36on un totale di 546 infettivi Episodi, 257 sono stati identificati nella classe media e 289 nella classe svantaggiata (Tabella 7). La frequenza di diarrea, otite e congiuntivite è superiore nella classe svantaggiata. D’altra parte, le infezioni del tratto respiratorio superiore, la stitichezza e l’eruzione cutanea sono relativamente più frequenti nella classe media.

a seconda dell’età

37avant 6 mesi, gli episodi infettivi i più frequenti sono infezioni del tratto respiratorio superiore, stitichezza, congiuntivite e infezioni orali. Dopo 6 mesi, la diarrea aumenta, mentre le infezioni del tratto respiratorio, la stitichezza e la congiuntivite diminuiscono.

Cura

38578 Episodi di cura sono stati rilevati durante il sondaggio., 282 in classe media e 296 nella classe svantaggiata. La cura varia in base ai mezzi finanziari delle famiglie e degli atteggiamenti della madre contro il sistema di rappresentazioni. Si possono distinguere due tipi principali di ricorso terapeutico: quelli che coinvolgono il sistema biomedico da un lato e, d’altra parte, la cura tradizionale fornita dai ferragati (childguards) o dalla nonna e dalla madre. Nel caso della diarrea, può essere utilizzato dietetica. La scelta di qualche tipo di cura rispetto a un’altra varia da livello socio-economico (Tabella 8).

39in La classe svantaggiata, i trattamenti biomedici sono più spesso incompleti. Quando la madre ritorna dal suo dottore, ha le sue ordinanze mani in mano: già preoccupato per la salute del suo bambino, è scoraggiata dal costo del trattamento. Comprererà solo parte della prescrizione, o solleciterà una ferragazione che lo rassicerà e tratterà il bambino con infusioni a base di erbe e massaggi con olio d’oliva o cadice.

Tabella 8. Tipo di Appello secondo l’origine sociale delle famiglie

Tabella 8. Tipo di appello in base all'origine sociale delle famiglie

578 episodi infettivi, 282 per il centro classe, 296 per la classe svantaggiata.

Malattie ordinate da ferragates

40certare “Malattie” dell’infanzia descritta da una serie di sintomi come Ech-Chem, ES-Serra , El-Khdib, Tira, è più particolarmente parte del campo dei ferragati.

41ech-chem (sensazione), è una malattia i cui sintomi sono grida incessanti del bambino, una diarrea “verde” e il Fontanel che rimane gaping. Questa malattia è contratta con il contatto femminile con stregoneria, erbe, erbe, talismano, ecc. L’odore persino dei prodotti può rendere il bambino malato. Ecco perché alcune madri evitano di far uscire il figlio, specialmente i giorni dell’ultimo anno considerati molto favorevoli alla stregoneria. Secondo Hilali (1986) per la regione di El Zaouzia, altre malattie sono collegate al “Bad Eye”:

42es-Serra (ombelico) è una malattia i cui sintomi sono la diarrea accompagnata dalla febbre e da una sanguinosa sanguinosa .

43el-khaïb (Victié Blood) è una malattia di madri molto temuta. Il Blue Child, è prelevato dagli appaltatori muscolari. Chiamato Urgentemente, il guaritore pratica incisioni usando una lama di rasoio a Bas-Belly del bambino Per evacuare il “sangue cattivo”.

44tira (engaulevent) è una malattia causata dal passaggio di questo malvagio uccello al -dessus della testa del bambino o sopra la casa. Gli occhi del bambino si gonfieranno, sarà prelevato dalla diarrea e dal vomito.

45il dovrebbe essere notato che la “malattia degli uccelli” si trova nella nosalogia di varie aziende centrali. (Pagezy, 1988, Gami, 1992), così come “Fontanelle” (Gami, 1992).

46it Conclusione, la frequenza di gravi malattie come la diarrea e il minor buon accesso alla cura biomedica è fattori che possono agire sul crescita e stato nutrizione dei figli della classe svantaggiata dopo i 6 mesi di età. L’uso di cure biomediche è quindi più rare nei cerchi svantaggiati che si fidano della medicina tradizionale.

47evoluzione dello sviluppo psicomotorio in base all’età e al livello socio-economico

48 Il primo anno di vita è forse il più importante per lo sviluppo psicomotorio. La sicurezza emotiva fornita da una madre disponibile, rivolta principalmente verso suo figlio, durante i primi mesi, una condizione essenziale per il suo sviluppo fisico, intellettuale ed emotivo.

49i Africa, nei circoli tradizionali, il bambino è mai solo ma ancora in contatto con una o più persone intorno al suo entourage. La presenza permanente di persone, stimolazioni multiple, sono probabilmente fattori che favoriscono il risveglio di questi bambini (CIE, 1979). RULT (1979) suggerisce che il fattore più importante per lo sviluppo del bambino è più affettivo del cognitivo. La privazione di un’atmosfera di affetto calda avrebbe un’influenza su tutti gli aspetti della crescita fisica (Messa, 1977). Tuttavia, una grave malnutrizione durante un periodo critico di sviluppo potrebbe avere conseguenze dannose, che gli stimoli sensoriali non possono compensare (Frankova e Barnes, 1968, Barnes e Col., 1970, Levistky e Barnes, 1972; Barnes 1976).

50 delle differenze tra le società sono state osservate a livello di sviluppo psicomotorio, come l’acquisizione della resistenza alla testa, la posizione seduta, la posizione eretta o la marcia. La precaricità degli africani rispetto agli europei è stata descritta da molti autori come Geber (1958, 1975, 1978) in Uganda. Geber (1973) assegna questo progresso al clima di affetto e sicurezza in cui il bambino vive, allattato al seno e in contatto fisico permanente con sua madre, così come la ricchezza degli stimoli visivi e verbali che riceve. Tuttavia, sono state osservate differenze tra aree rurali e urbane, i bambini che vivono nelle zone rurali in precedenza.

51a Marrakech, il monitoraggio regolare dei bambini durante il loro primo anno di vita ha permesso di conoscere le date per l’acquisizione dei diversi Fasi dello sviluppo psicomotorio: tenendo la testa, la seduta della stazione, la stazione permanente stand-free, a piedi indipendenti. Per ciascuno di questi passaggi è stato calcolato P25, P50 e P90 del campione totale e dei sottocampioni in base al genere e all’ambiente socio-economico (Tabella 9).

Tabella 9. P25, P50 e P90 dei vari gradini di sviluppo psicomotorio dei bambini di Marrakech dal livello socio-economico

Tabella 9. P25, P50 e P90 delle varie fasi dei bambini di sviluppo psicomotorio da Marrakech secondo il livello socio-economico

classe media: ragazze n = 29, 24, 23, 21. Ragazzi: n = 30, 27, 24, 20; Classe svantaggiata: ragazze n = 22, 22, 20, 17; ragazzi n = 29, 26, 25, 22.

52par report ai riferimenti nordamericani nchs (figura 3), ad eccezione dell’aspetto del primo dente, le distribuzioni ottenute sono centrate su a P50 adiacente (Amirhakimi, 1974), con P25 leggermente più lungo; La distribuzione più stennamento (P90 in precedenza) riflette un ritmo diverso nell’acquisire le fasi dello sviluppo psicomotorio.

53len Funzione del sesso, vediamo un leggero progresso delle ragazze sui ragazzi per la stazione seduta, in piedi senza supporto e Camminata indipendente (Hutt, 1972, Smith et al., 1930 citata da Hindley, 1966).

54IT Funzione del livello socio-economico (figura 4) I bambini nella classe svantaggiata presentano un relativo ritardato a quelli ritardati della classe media soprattutto rispetto all’età della stazione permanente senza supporto e camminata indipendente.

fig. 3 diverse fasi dello sviluppo psicomotorio dei bambini di Marrakech (campione totale) rispetto ai riferimenti nordamericani

caso studio

55 quali ragazzi e una ragazza camminava molto tardi (dopo 16 mesi). L’esame dei file ha rivelato che questi bambini erano stati raggiunti gravi disturbi durante il loro primo anno di vita:

fig. 4 diverse fasi dello sviluppo psicomotorio dei bambini di Marrakech secondo il livello socio-economico

primo caso

56ce Boy ha camminato a 17 mesi. La sua crescita del peso è stata smesso dopo una grave disidratazione dal primo mese di vita. L’essiccazione della secrezione lattea della madre non poteva essere compensata dall’introduzione del latte di mucca, troppo costoso: il bambino ha ricevuto solo un bicchiere al giorno, diluito in acqua e distribuito in due punti vendita. Tra 10 e 11 mesi, il bambino ha sofferto di carenza emotiva: dopo l’ospedalizzazione di sua madre, è stato affidato a un vicino.

Seconda caso

57Neuvieth Bambini famiglia e indesiderati da lei Madre, questo ragazzo non ha commercializzato solo 16 mesi.Malnutri Durante i primi 3 mesi di vita, ha presentato disturbi digestivi accompagnati dal vomito. È stato anche ottenuto con otite precoce.

terzo caso

58ce Boy ha camminato solo 16 mesi. Dal 6 mesi la sua dieta, a base di semola di grano, di pane imbevuta di tè o salsa accompagnata da un piccolo latte, appare poco adattata ai bisogni biologici di un figlio di questa età. Questo bambino ha dimostrato a 6 mesi disturbi molto comuni costituiti da diarrea e vomito.

quarta caso

59ce Boy ha camminato solo 16 mesi. Sua madre era durante questo periodo molto spesso ricoverato per trattare il reumatisco. Durante questi periodi di ospedalizzazione, il bambino è stato affidato a un vicino. Il suo svezzamento, imposto dalla malattia della madre, è stato molto presto.

quinto caso

60Questa ragazza ha camminato solo 16 mesi. Alaried mentre sua madre era incinta, ha presentato una sosta di peso che è durata 4 mesi, seguita da una fermata di granquenza di stato che è durata 2 mesi. Questa ragazza, la malnutria, avrebbe dovuto essere ricoverato in ospedale, ma sua madre preferiva trattarla a casa.

61 L’esame di questi file, è possibile identificare l’importanza dei fattori nutrizionali e psicosociali nei disturbi dello sviluppo psicomotorio dei disturbi : precoce malnutrizione, specialmente nei primi mesi di malnutrizione a lungo termine, 4 mesi e altro ancora; frequente diarrea e vomito; Chi allatta al seno quando è incinta; Bambino indesiderato; Bambino separato dalla madre in anticipo. Queste osservazioni sembrano consolidare l’ipotesi che i fattori psicosociali interferiscono fortemente con cibo e episodi infettivi sulla crescita e lo sviluppo del bambino.

crescita e stato nutrizionale del bambino Marrakchi.

62certa Meres, come il peso, la statura, il perimetro del Bracial sono considerati buoni indicatori dello stato nutrizionale (Tanner, 1976, Nabarro, 1985). Il perimetro cranico è una misura che è interessante fino all’età di circa due anni. Collegato per aumentare il volume cerebrale, il suo sviluppo è molto veloce nei primi mesi e poi rallenta dopo 18 mesi.

crescita dei bambini Marrakchi

63 Misure per bambini Matrackchis sono state confrontate in base al sesso o livello socio-economico. Nella maggior parte dei casi, abbiamo usato percentili, P3, P10, P50, P90 che rappresentano i valori raggiunti del 3%, il 10%, il 50% (mediana di distribuzione) e il 90% delle persone nel campione. I diversi centri sono stati calcolati per gruppo di età. I valori ottenuti sono stati regolati alla Y = A + B log X curve X, la regolazione è ancora migliore poiché il coefficiente di corrispondenza R2 tra i valori misurati e regolati era vicina a 1.

tabella 10. Valori regolati del peso P50 (in g) Bambini Marrakchis per sesso e livello socio-economico Tabella 10. Valori regolati del peso del peso (in g ) Bambini Maduckchis per sesso e livello socio-economico

n: efficace
CL M: Classe centrale
cl D: Classe svantaggiata
Totale: Total Workforce

64poidi: le pesature sono state eseguite utilizzando una scala Deca Baby, sensibile a 10 g, bambini con vestiti leggeri. Da 2 mesi il peso dei figli della classe svantaggiata devia dai valori della classe media (Tabella 10), specialmente nelle ragazze dove, da 7 mesi la P50 della classe svantaggiata si avvicina alla classe media P10..

65stature: la statura è stata misurata nella posizione allungata su una tavola fornita ad ogni estremità di una scheda verticale, una fissata, l’altro scivolando lungo una regola graduata in centimetri, il bambino che viene tenuto in posizione allungata dal suo Madre e l’operatore. L’errore di misurazione può essere stimato a ± 0,5 cm. Come con il peso, non vi è alcuna differenza tra i livelli socio-economici durante i primi due mesi (Tabella 11) e le curve deviano, specialmente quelle dei ragazzi per i quali il P50 della classe svantaggiata è più vicina al P10 dalla classe media, Soprattutto dopo 10 mesi.

66 Esperienza cranica: il perimetro cranico è stato misurato mediante un nastro metrico nella sua massima larghezza (dossi anteriori e parietali). Sebbene leggermente inferiore nella classe svantaggiata (tabella 12), i valori del perimetro cranico rimangono chiusi nelle due classi indipendentemente dall’età.

Tabella 11. Valori regolati del P50 Delle dimensioni allungate (in cm) bambini Marrakchis per sesso e livello socio-economico

Tabella 11.Valori regolati del P50 della dimensione allungata (in cm) Bambini Marrakchis per sesso e livello socio-economico

n: efficace
CL M: Classe centrale L D: Classe svantaggiata
Totale: forza lavoro totale

Tabella 12. Valori regolati del P50 del perimetro cranico (in cm) Marrakchis Bambini per sesso e livello socio-economico

Tabella 12. Valori regolati del P50 del perimetro cranico (in cm) Bambini Marrakchis per sesso e livello socio-economico

n: workforce
: Media Classe
CL D: Scadenza totale

Totale

Tabella 13. Valori regolati del P50 del perimetro brachiale (in cm) Bambini di Marrakchis Secondo il sesso e il livello socio-economico

Tabella 13. Valori regolati del P50 del perimetro brachiale (in cm) Marrakchis Bambini per sesso e livello socio-economico

n: efficace
cl m: classe media l d : Disadita classe
Totale: Total Workforce

Tabella 14. Valori regolati del peso G Bambini Marackchis di sesso

Tabella 14. Valori regolabili di GE Peso dei bambini Marrakchis di sesso

1985: Inchiesta attuale
1971: 1971 Sondaggio nazionale
NCHS: P50 NCHS Referenze

Tabella 15. Valori regolati della dimensione allungata (in cm) Bambini Marrakchis di sesso

Tabella 15. Valori regolati della dimensione allungata (in cm) Bambini Maduckchis di sesso

1985: Inchiesta attuale
1971: sondaggio nazionale 1971
NCHS: P50 NCHS Referenze

67 Eérimeter del Braccio Il perimetro del braccio è stato misurato mediante un nastro metrico a mezza distanze tra Acromion e Olecrane. Tutte le misurazioni perimetrali brachiali sono inferiori nella classe svantaggiata (Tabella 13), la P50 di questa classe che si avvicina alla classe media da 5 mesi in ragazzi, 2 mesi nelle ragazze.

68 Le curve di peso sono state confrontate con quelle Della sondaggio nazionale della crescita del 1971, effettuata in tutte le regioni del Marocco con i bambini da 0 a 4 anni. Rispetto ai risultati del 1971, i nostri valori di peso (Tabella 14) sono maggiori di quelli del sondaggio nazionale all’età di 1 mese. La statura è paragonabile ai valori del 1971 tra le ragazze, leggermente più alti tra i ragazzi della nostra indagine del 6 ° mese. Si può presumere che lo stato migliore dell’attuale nutrizione può essere spiegato migliorando le condizioni di vita per 15 anni, in particolare per quanto riguarda la salute, l’igiene, l’educazione nutrizionale e il cibo, che è stato beneficiato dell’intera popolazione marocchina.

69Paring ai valori di riferimento degli Stati Uniti NCHS (1976) stabiliti da uno studio trasversale su 200 figli di ogni sesso ed età, ben nutrito, da 0 a 36 mesi, si scopre che, fino a 6 mesi ( 7 mesi per i ragazzi), il peso dei figli di Marrakech è maggiore dei riferimenti NCHS; Dopo questa età, i riferimenti NCHS superano i valori marocchini. Per quanto riguarda la statura, i valori marocchini sono tutti sotto i valori degli Stati Uniti, e questa differenza sta crescendo dal 3 ° mese.

fig. 5 percentuale di bambini il cui peso è inferiore al P10

fig. 6 percentuali di bambini il cui peso è inferiore al P3

Evoluzione dello stato nutrizionale dei bambini Marrackchis

70 La rapida valutazione dello stato nutrizionale dei bambini dal nostro campione era calcolato calcolando la percentuale di bambini la cui misura è inferiore a P10 (malnutrizione moderata) o P3 (malnutrizione grave) dei riferimenti NCHS. Si riconosce che nella popolazione di riferimento, il 3% dei bambini ha misure inferiori a P3, il 10% a P10. La differenza nelle percentuali trovate nei nostri campioni con questi 3% o 10% determinerà l’importanza della malnutrizione. Dato la critica allegata all’uso di riferimenti non locali come standard, ci sforziamo di seguire l’evoluzione della percentuale di bambini malnutriti tra nascita e un anno per evidenziare l’età critica da cui il bambino è in una situazione di maggiore vulnerabilità per cercare le cause.

7 Lasciare il peso (figure 5 e 6)

dipendono dal sesso

72p10: fino a 7 mesi il peso dei bambini Marrakchis segue lo stesso canale di crescita dei bambini dei riferimenti NCHS. Da 7 mesi la percentuale di bambini il cui peso è inferiore alla P10 cresce per raggiungere il 22% a 10 mesi nei ragazzi e dal 31% a 12 mesi nelle ragazze.

73p3: fino a 9 mesi il peso Di bambini Marrakchis seguono lo stesso canale dei bambini NCHS.Da 9 a 12 mesi, l’11% dei ragazzi e il 21% delle ragazze hanno un peso inferiore rispetto al P3 NCHS.

A seconda del livello socio-economico:

74p10: nella classe Media, la proporzione di bambini il cui peso è inferiore al P10 NCHS non raggiunge il 10% (percentuale normale) indipendentemente dall’età. Nella classe svantaggiata, osserviamo la stessa cosa fino a 6 mesi. È dal 7 ° mese che la proporzione di bambini il cui peso è inferiore al P10 supera il 10% e il 39 e il 40% dei ragazzi e delle ragazze nell’11 e il 12 ° mese.

75p3: nella classe media , la proporzione di bambini il cui peso è inferiore al P3 dei riferimenti NCHS non raggiunge il 3% (% normale) indipendentemente dall’età. Nella classe svantaggiata osserviamo la stessa cosa fino a 6 mesi. Viene dal 7 ° mese che la proporzione di bambini il cui peso è inferiore al P3 supera il 3% in particolare tra 9 e 12 mesi. Queste osservazioni possono essere concluse con un deterioramento dello stato nutrizionale dei bambini dal 6 ° mese e che diventa importante dopo 9 mesi, specialmente nella classe svantaggiata. L’analisi di questi risultati è meglio compresa quando prende in considerazione fattori come le modalità di svezzamento e la frequenza degli episodi infettivi dei bambini esaminati. In effetti, lo svezzamento è accompagnato da una riduzione dei prodotti lattiero-caseari nella classe svantaggiata che pratica anche uno svezzamento più brutale.

Case study

77 I casi studio presenti, a nostro avviso, a Grande interesse in quanto consentono di sottolineare i fatti che non compaiono negli studi epidemiologici o che li combinano. Ecco perché ci siamo estratti dalla storia della crescita di alcuni bambini con un valore di esempio.

78 La storia del primo figlio (n ° 190) illustra il miglioramento dello stato di nutrizione (peso del P50 NCH a 1 mese a P97 tra 2 e 3 mesi) in relazione al miglioramento del regime materno. Motivato dal desiderio di produrre una grande quantità di latte, ha aumentato la sua razione di verdure secche (lenticchie, ceci, fagioli secchi) per accompagnare le sardine consumate in grandi quantità. Dal quinto mese, la madre, senza ridurre il numero di punti, è tornato alla sua solita dieta, composta essenzialmente da verdure verdi in salsa. Non ha quasi più le sardine consumate. La curva del bambino è stata infludita per avvicinarsi al P50. Si noti che questo bambino è stato nutrito esclusivamente fino a 7 mesi, che è poco frequente.

79 Un altro bambino (n ° 91) è un tipico esempio di malnutrizione a causa sia di una dieta, cibo inadeguato e carenza emotiva. Nono della famiglia, questo bambino non è stato desiderato. La sua curva di peso, sebbene superi il P50 NCHS alla nascita, viene riempito da 1 mese per scendere al di sotto del P3 fino al 7 ° mese. Dal 3 ° mese, la madre si rese conto che la sua produzione di latte era insufficiente ma non ha potuto integrare il bambino con latte commerciale, mancanza di mezzi finanziari. Questo doveva accontentarsi della zuppa di orzo. È diventato più e più debole in quanto gli episodi del vomito erano più frequenti. Porta alla consultazione, è stato finalmente in grado di beneficiare delle cure mediche e di un supplemento dietetico appropriato; La sua curva di peso è diventata infuriata per avvicinarsi al P50 NCHS a 9 mesi.

80Il Cas del bambino (n. 187) illustra una malnutrizione seguendo la gravidanza della madre, resa nota per molto tempo. Il peso di questo bambino, vicino alla P50 NCHS alla nascita, scende al di sotto del P3 dal 2 ° mese e soprattutto dopo 7 mesi. Moderato prima di 4 mesi (< P10 NCH), la malnutrizione diventa grave da 6 mesi (< P3 NCHS). Allo stesso tempo, lo stato crescita rallenta e il bambino diventa punoso dal 7 ° mese, il ritardo aumenta dopo 10 mesi. Tra 7 e 12 mesi, il bambino è ancora allattato sebbene sua madre sia incinta. Fa un’otite. La sua dieta, la povera proteina, consiste essenzialmente di latte di mucca, porridge del riso a terra e biscotti. Per motivi finanziari, gli alimenti protidici sono in ritardo: soli 9 mesi questo figlio ha ricevuto il tuorlo dell’uovo e 10 mesi di sardine.

81 L’ultimo caso (n. 83) riguarda un bambino. Sembra il cui deterioramento dello stato della nutrizione essere in relazione con l’assunzione di pillola di sua madre. Fino a 2 mesi, questo bambino ha una normale curva di peso, situata sopra il P50 NCHS. È quindi tra il 2 e il 5 ° mese, la madre prende la pillola. Il peso del bambino sta rallentando. Tra il 5 e il 7 ° mese, la madre interrompe la pillola e il bambino raggiunse la sua curva di peso. Ci vuole la pillola al 7 ° mese e il bambino ha di nuovo manifestato una ponderazione, anche se la sua dieta non è cambiata.

82 L’esame dei file di tutti i bambini le cui madri erano sotto la pillola durante il periodo di allattamento hanno rivelato che tra le 27 madri che prese la pillola durante i primi 6 mesi di allattamento al seno, 19 ha usato una pillola normale, e 8 una pillola minidosa. Di queste 19 donne, 14 ha dovuto prendere il loro figlio prima di 6 mesi per mancanza di latte; Coloro che sono stati in grado di allattare più a lungo la prese in realtà irregolarmente. Gli studi hanno dimostrato che gli estrogeni dati alle femmine animali a dosi relativamente elevate possono avere un effetto riducente della quantità di latte prodotto. Questo tipo di ormone è talvolta usato da donne che non desiderano allattare al seno. D’altra parte gli ormoni progestinici non avrebbero alcun effetto sulla allattamento (Kamal et al., 1969, Karim et al., 1971); Alcuni ricercatori credono anche che possano stimolarlo quantitativamente o estendere la possibile durata della secrezione (CIE, 1972; Gomez et al., 1967). Il tipo di pillola prescritto è importante quando la donna sta allattando al seno. Per il bene del bambino, sarebbe auspicabile per queste donne usare pillole minidose o un’altra forma di contraccezione.

Conclusione

83 La crescita della crescita dei bambini è particolarmente benvenuta perché riguardano la frazione della popolazione che rappresenta il futuro. Non sorprende quindi che molti studi avessero dedicato a tali studi con gli obiettivi di stabilire riferimenti locali, valutare lo stato nutrizionale dei bambini, o per determinare i periodi più restrittivi e le categorie della compagnia più minacciata di malnutrizione.

84 La determinazione della causa di un possibile deterioramento dello stato nutrizionale deve consentire di agire in modo efficace, in particolare nei paesi in via di sviluppo che sono anche i più colpiti dalla malnutrizione. Il confronto delle curve di peso figlio con i riferimenti NCHS degli Stati Uniti, come la valutazione del loro stato nutrizionale dimostra che questo periodo critico è dopo il 6 ° mese, periodo caratterizzato da un’elevata incidenza di episodi infettivi e dal cambiamento del cibo del regime relativo a svezzamento, mentre diminuisce (o razza) lattazione.

85 La crescita dei bambini secondo il livello socio-economico mostra che durante i primi due mesi, le curve di peso della classe svantaggiata e quelle della classe media sono quasi sovrapponibile. In queste epoche, la stragrande maggioranza dei bambini è nutrita esclusivamente all’interno. Dopo 2 mesi, quelli della classe svantaggiata hanno pesi inferiori rispetto a quelli della classe media, la distanza tra le due classi accentuando dal 6 ° mese.

86 La valutazione degli status nutrizionale che evidenzia uno stato moderato di Malnutrizione dopo il 6 ° mese nella classe svantaggiata, che aumenta il 9 ° mese, ciò che non è osservato nella classe media. Questa differenza potrebbe essere attribuita ai seguenti fattori:

87- Fattori nutrizionali

88 Il consumo di cibo in parallelo con lo studio della crescita longitudinale mostra che esiste dal 9 ° mese una carenza di prodotti lattiero-caseari nello svantaggiato classe. Le proteine animali e in particolare le carni appaiono meno spesso nel regime, a scapito dei prodotti di carboidrati (pane imbevuto di tè o salsa). Le zuppe di verdure sono anche rara. A questa età, i bambini nella classe svantaggiata partecipano già a pasti familiari, spesso troppo piccanti.

89- Fattori relativi al patogeno

90d Dopo il nostro studio, gli episodi di diarreli di incidenza sono più alto nella classe svantaggiata. I farmaci prescritti dal medico assistendo sono ridotti dai genitori del bambino a causa dell’individua. Assistenza tradizionale che rappresenta il 42% delle cure per bambini a basso economico è inefficiente in quanto probabilmente avrà un effetto dannoso sulla salute.

91- Fattori psicologici

92in la classe svantaggiata dove Le famiglie sono anche più numerose, lo svezzamento definitivo è spesso accompagnato da una brutale separazione della madre, elemento traumatico.

93afin per migliorare lo stato. Bambini nutrizionali dalla classe svantaggiata, sarebbe auspicabile prendere il A seguito di misure:

  • I bambini molto piccoli dovrebbero, quando la madre non ha il latte, per essere circondato da particolari cure e ricevendo a livello dei dispensari un’ulteriore razione di latte per garantire un buon inizio della crescita .
  • un’infrastruttura medica più sviluppata faciliterà l’accesso alle cure mediche.Ad esempio il distretto di Sidi Youssef Ben Ali che ha 76.788 abitanti ha solo 3 cliniche e un centro sanitario, che è insufficiente; Soprattutto poiché questo quartiere non è correttamente fornito con acqua potabile rispetto ad altri quartieri meno popolari.
  • Dato ciò che i bambini degli sfondi svantaggiati non sono curabili in stimoli sensoriali, verbali e visivi, né in affetto, ma piuttosto nella stimolazione cognitiva , potremmo fornire come parte della sorveglianza nutrizionale alcuni giocattoli, che avrebbero anche l’effetto delle madri di ritenzione.
  • Lo studio attuale sembra mostrare che l’assunzione di pillola potrebbe influenzare la produzione di latte che può portare all’inizio dello svezzamento. Potremmo avvisare le donne in allattamento di cambiare mezzo contraccettivo o almeno scegliere pillole minidose.

94 per concludere e, come proclamato nella dichiarazione dei diritti del bambino del 1959: “il bambino a La crescita migliore ha il diritto di cibo sufficiente e cure adeguate. Per raggiungere uno sviluppo armonioso, ha bisogno di essere circondato dall’amore e dall’affetto “.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *