Skip to content

N. 2898 – Bill Bancono Bernard Gerard per combattere i cyber-molestie e proteggere i minori con un abbonamento a un telefono cellulare collegato a Internet

Posted in Articles

presentato dalle signore e gentiluomini

Bernard Gérard, Dino Cinieri, Damien Abad, Bernard Agayer, Nicole Amiseline, Laurence Arribagged, Julien Aubert, Olivier Audibert Troino, Jacques Alain Bénisti, Xavier Bertrand, Etienne Blanc, Bonnot Marcel, Jean-Claude Bouchet, Valérie Boyer, Bernard Brochand, Guillaume Chevrrolier, Alain Chrétien, Eric Ciotti, Philippe Cochet, Jean-François Cope, Marie-François, Marie-Christine Dalloz, Gérald Darnamin, Marc-Philippe Dubbresse, Bernard Debré, Jean-Pierre Decoo, Lucien Degauchy, Nicolas Dhuicq, Porta di Jean-Pierre, Dominique Dord, Daniel Fasquelle, Fort Marie-Louise, Yves Foulon, Marc Francina, Laurent Furst, Salvatore Gandolfi-Schet, Annie Genevard, Alain Gest, Daniel Gibbes, Franck Gilard, Charles-Ange Ginesy, Jean-Pier Re Giranan, Claude Goasguen, Philippe Gosselin, Philippe Stud, Arlette Grosskost, Jean-Claude Guibal, Michel Heinrich, Patrick Hetzel, Laure de la Raudiere, Thierry Lazaro, Marc Le Pelliccia, Bruno Le Mayor, Véronique Louwagie, Lionel Luca, Hervé Mariton , Patrice Martin-Lalande, Jean-Claude Mathis, Pierre Morange, Pierre Morel-A-The Huissier, Alain Moyne-Bressand, Dominique Nachury, Yves Nicolin, Valérie Pécresse, Jacques Pelissard, Bernard Perrut, Michel Piron, Bérengère Poletti, Josette Pons , Christophe Prou, Jean-Luc Reitzer, Frédéric Reiss, Arnaud Richard, Marziale Sadder, Paul Salen, Jean-Marie Sermier, Thierry Soleère, Claude Stinn, Jean-Charles Taugourdeau, Patrice Verchère, Philippe Vitel, Michel Voisin, Marie-Jo Zimmermannn , Michel Zumcheller,

deputati.

modelli esposti

signore, signori,

Gli operatori mobili sono soggetti a una serie di obblighi IGAZIONI che includono la copertura del territorio, la qualità del servizio, la fornitura di determinati servizi e il rispetto delle norme sanitarie e ambientali.

Volevo aggiungere la prevenzione dei rischi per le cyber-molestie durante l’abbonamento di abbonamenti a un pacchetto di telefonia mobile collegato a Internet per un minore.

Il fenomeno del cyber-molestie è diventato un vero flagello che oggi colpisce più di 1,4 milioni di giovani minori, secondo le recenti figure avanzate durante un rapporto molto preoccupante dalla Francia TV Broadcast in occasione della Giornata europea di Internet senza paura nel febbraio 2015. Questo fenomeno è ancora molto difficile da valutare, il ministero dell’istruzione nazionale ha identificato 700 000 casi di molestie scolastiche. Il comportamento dei minori, quello della generazione Y su Internet mobile, prende urgentemente l’assunzione di misure preventive ed educative per famiglie e tutti i responsabili della supervisione dei bambini e dei giovani minori. L’Internet mobile partecipa alla costruzione dell’identità e della personalità dei nostri figli.

famiglie a volte aiutato dalle pressioni commerciali degli operatori, per il bene della sicurezza, per necessità di gestire meglio il giorno dei bambini quotidiano e per mantenere un contatto permanente con loro o Pressione Dalle modalità degli usi dei social network, offrono telefoni cellulari collegati a Internet ai loro bambini più piccoli.

Dall’età di 8-13 anni i bambini sono affrontati con beffa a scuola, nel loro entourage e con i loro amici. Queste schermi trovano un prolungamento multimediale e multiplatform su Internet e in particolare sui social network. Più dell’88% dei 12 anni ha un abbonamento a un telefono cellulare collegato in Francia e sono equipaggiati all’età di 8 anni. Questa attrezzatura di giovane attrezzatura minore sta crescendo più di 3 punti ogni anno.

Gli studi indicano che i genitori abituare ai loro figli a telefoni e tablet dall’età di 6 mesi. La tendenza negli Stati Uniti indica che il 63% dei bambini sotto 8 utilizza un telefono cellulare collegato (media del buon senso, giugno 2013). Il presidente degli Stati Uniti si è impegnato nella lotta contro i cyber-molestie con sua moglie Michèle Obama lanciando un programma “prevenzione del bullismo” (prevenzione delle molestie).

diventa essenziale per accompagnare la crescita di questo tasso di attrezzature mobili connesso da ulteriori informazioni su buone pratiche e la lotta contro il cyber-bullismo.

La protezione dei minori su Internet è una priorità, è un coinvolgimento dei cittadini, una componente dei diritti del bambino.L’educazione e la prevenzione sono oggetto di questo conto attuale, al fine di prevalere l’interesse del bambino.

Il telefono cellulare non è più un accessorio della vita ma uno strumento di servizio per tutti, a volte vitale e i numeri di chiamata di emergenza sono per impostazione predefinita accessibile da tutti i cellulari. Il telefono cellulare collegato è parte integrante della nostra vita quotidiana e dei nostri figli crescono con Internet mobile. Domani saranno immersi in un universo sbloccato con la rivoluzione degli oggetti collegati. Sembra necessario aggiungere le informazioni di adulti e minori al momento dell’abbonamento a un abbonamento di tutte le applicazioni educative preventive per il controllo dei cyber-molestie liberi accessibili su telefono.

Come numeri di chiamata di emergenza, l’obbligo deve essere associato all’informando qualsiasi persona che si iscrive per un minore di tutte le applicazioni esistenti nello stato dell’arte, al momento dell’abbonamento. Con le norme relative alla durata dell’abbonamento, la sua risoluzione dobbiamo aggiungere quelle delle informazioni dei consumatori sui rischi di cyber-molestie e la protezione dei minori.

I cyber-molestie attraggono il telefono cellulare a oltre il 90% secondo gli studi europei e americani (I-Safe, Telefono Azzurro). Perché, senza dubbio, i bambini vengono consegnati a se stessi sul loro laptop e non sono a conoscenza della definizione di molestie o cosa può caratterizzarlo, è importante dare ai bambini tutti gli strumenti per aiutarli e se possono diventare a conoscenza di tutte le applicazioni Accessibile sul loro telefono per gestire contenuti scioccanti ricevuti più spesso da amici.

All’inizio dei duemila, ciò che importava gli strumenti di controllo dei genitori che ora sono praticamente inoperativi per problemi di molestie. È responsabilità dei funzionari eletti garantire le buone informazioni dei consumatori riguardanti gli usi di Internet in mobilità. I cyber-molestie non sono solo relativi all’uso di giovani mobili che sfuggono agli adulti che non sono a conoscenza dell’universo non connesso che è comunque la vita quotidiana dei loro figli.

Ci sono applicazioni che sono conformi agli usi dei minori: emoticon e screenshot che consentono al bambino di alleviare se stessi richiedendo un aiuto dal vivo per interpretare un commento o una foto. I bambini vittime di molestie spesso si bloccano in colpa e silenzio, o cercano la lotta, hanno disturbi del sonno, vomito, disturbi d’ansia o disturbi legati alla nutrizione. E spesso famiglie o entourage pedagogico rilevano troppo tardi i sintomi, una volta che i bambini vengono immersi in depressioni, disturbi dell’anoressia e drammi, come i suicidi, arrivano a bambini sempre più piccoli dai 10-13 anni. Il telefono cellulare collegato potrebbe non solo diventare fonte di conflitto in famiglie, secondo il 69% dei genitori, secondo uno studio di TNS-Sofres, condotto per l’Unione nazionale delle associazioni familiari (UNF), ma può soprattutto diventare un Calvario per i bambini vittime di molestie.

Il codice del consumo ha una serie di regole relative all’accesso al pubblico dei servizi di comunicazione elettronica, che aggiungo con questa proposta di legge un elemento aggiuntivo di informazioni sul Protezione dei minori, buone pratiche e la lotta contro i cyber molestie.

Bill

Articolo singolo

Dopo il m) dell’articolo L. 121-83 del codice del consumo, è inserito un paragrafo quindi scritto:

“i contratti sottoscritti per il beneficio di A Il consumatore Minore dovrebbe menzionare le applicazioni gratuite accessibili nell’arte sui telefoni cellulari collegati a Internet che consentono di combattere la cyber-molestie. “

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *